11 aprile 2010

Prima uscita con la Stinky.

Aprofittando della giornata di sole e di un passaggio alla basilica di Superga, ieri mattina ho fatto il primo giretto out of the bounds con la mia Stinky. Per stare sul facile, ho scelto il classicissimo 28-29 (qualche difficioltà nel primo tratto, più liscio e scorrevole la parte finale).
In sintesi, il montaggio direi che è stato corretto e il mezzo è affidabile: frenata pronta, rumoracci zero, giusto qualche fischio al posteriore negli ultimi metri. Ho patito un po' le curve a gomito e le scalette, ma ho prosaicamente poggiato le chiappe a terra una sola volta. Altra lacuna tecnica, i saliscendi: con sella abbassata, è dura fare tratti in salita. A conti fatti, sono stato più bravo come meccanico che come rider. Ma andrà meglio. Il mezzo mi fa sentire a mio agio, forcella e ammortizzatore lavorano degnamente ed è bello sapere che a terra ci stanno due gommone finlandesi con un bel po' di grip.

Foto: il tratto iniziale del sentiero 28 della GTC.