29 maggio 2006

iPod alla conquista del mondo.

Simon Caulkin dell'Observer ha scritto un pezzo con cui spiega in modo semplice ed esauriente (il miglior articolo letto finora) perché il lettore MP3 iPod abbia conquistato il mondo, e non per il suo design o per le funzioni. Ecco i motivi:
  1. Il ben congegnato sistema iPod-iTunes riconverte gli utenti delusi dal mercato discografico in acquirenti di brani musicali, e ne stimola l'acquisto impulsivo (magari subito dopo aver ascoltato un pezzo, senza biosogno di andare in un negozio)
  2. Il consumatore riprende il controllo, decidentdo cosa acquistare, quanto acquistare (solo i brani che piacciono, non i tappabuchi di ogni CD). Questo rovescia la logica produttiva e distributiva (di matrice fordista) delle major discografiche che impongono un prodotto (e il prezzo) al consumatore.
  3. Collegando l'iPod a due altoparlanti si sotituisce (o quasi) l'Hi-Fi di casa spezzando un altro giogo maligno, quella della consumer electronic hi-end.
  4. Pull contro push: sono i consumatori a fare pull verso l'iTunes Music Store, non le major a spingere i loro prodotti
  5. La semplicità come driver del successo: un prodotto semplice da usare incontra il favore di un pubblico più vasto.
L'autore non nasconde il difetto principale dell'iPod: l'incompatibilità con altri formati e sistemi è, a sua volta, la logica fordista di Apple, per cui il consumatore può avere quello che vuole, se è Apple.
Via Slashdot.