26 gennaio 2006

Ambasciatori di un mondo che c'è.

Il mio amico Piero inaugura la sua prima personale di fotografia a Torino e, per farci capire che è persona seria e profonda, ci evita (mai troppo grati!) reportage in Africa e scene di disagio urbano.
Il tentativo è ben più coraggioso: raccontare il confine sottile tra malattia e salute nei visi e nei corpi di persone che convivono con il morbo di Parkinson. Curatore il grande Bortolozzo senza il quale Torino non avrebbe memoria di sé, e tante altre cose.

Quando: martedì 31 gennaio prossimo dalle ore 20:00 (fino a sabato 4 marzo)
Dove: Magazzino di Gilgamesh di piazza Moncenisio 13/b (zona Campidoglio, via Cibrario), Torino

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ma a torino? ci mando un'amica che abita proprio in via cibrario, se parliamo di torino

Giuseppe ha detto...

giusta considerazione. sì,a torino, ora aggiorno. grazie

Anonimo ha detto...

:-)
che quindi anche con la neve ce la fa...

poi metti qualche foto, che anche io sarei curiosa?

Giuseppe ha detto...

le foto della mostra le trovi sul sito dell'autore.

Anonimo ha detto...

Sono Piero,
ringrazio molto Pippo per la pubblicità, e gli altri per l'interesse.
Mi sento un pò in imbarazzo, (sentirsi chiamare "autore" poi...), ma se volete potete vedere le foto sul mio sito:
www.pierobonaccorsi.com
Spero che vi piacciano.
Piè

Kanchipuram sarees ha detto...



kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees