23 febbraio 2005

La rivincita degli occhiali a raggi X.




Che fine ha fatto questo prezioso gadget, comprato in migliaia di esemplari, dopo avere infranto i sogni di altrettanti adolescenti degli anni 70 e 80?

Quale segreto, quale meraviglia tecnologica consentiva ai fortunati possessori di "spogliare con lo sguardo" tutte le donne del mondo e scoprirne le carni nascoste dalle vesti?

E soprattutto, può la tecnologia di oggi esaudire il sogno di ieri di vedere attraverso i vestiti con un semplice paio di occhiali?

O è ancora roba da ultime pagine di Diabolik?

Neanche per sogno. A renderci felici ci ha pensato un'azienda americana che, per circa 2500 $, vende The X-Reflect Goggles TM, un discreto paio di occhiali a raggi X.

Le donne, finalmente, non avranno più segreti.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

...ci vuole molto di più di un paio di occhiali a raggiX per rubare i segreti di una donna! Forse un apparecchio in grado di leggere i suoi pensieri...(magari non basterebbe nemmeno quello)

Anonimo ha detto...

tornando un attimo sui canali trash, promozioni, strumenti per il fitness ecc ecc...
... chi di voi ha visto Mascia e Alessia Fabiani, con indosso intimo nero la maggiorata e bianco la letterina, invitare i telespettatori a telefonare telefonare e telefonare, per vedere esauditi i loro sogno più proibiti??!!
io si!
giuro che se girano un porno lo vado a vedere, e al Cinema, non aspetto nemmeno la cassetta..

Ste

Giuseppe ha detto...

mi sono perso la scenetta, peccato. tra l'altro ero e sono un estimatore di mascia e avrei fatto carte false per prendere la linea e confessare i miei sogni proibiti (ovviamente stacchetto lesbo).

uscirà il pornazzo?

andiamo insieme, con tanto di giornale e impermeabile.

Anonimo ha detto...

che bellezza mi trovo davanti alla sagra del luogo comune...comunque e sempre senza innocenza?!

Giuseppe ha detto...

se ti sembrano tutti luoghi comuni, scrivi tu qualcosa di particolare, no?

Anonimo ha detto...

non ho la presunzione di essere in grado di scrivere di meglio. Solo mi piace la coerenza, così mi disturba leggere peste e corna sui programmi di Mastrota e poi scoprire che due bellissimi corpi siano argomentazione per cervelli evoluti. Allora mi chiedo sono sufficienti misure da pin up per raccogliere successi? beh non mi metto neanche in gioco, non ne vale la pena!
Valentina

Anonimo ha detto...

pensa a Mastrota su un materasso tra Mascia e Alessia Fabiani, ci vedrei bene anche un tizio incappucciato con qualche aggeggio di tortura a mò di American Psyco..

non ho capito tra i cervelli, le letterine e le telepromozioni, dove sta la nota polemica?!?

pensiamo che fra poco inizia il festival di sanremo..
ste

Giuseppe ha detto...

ciao valentina,

spero che non te la sia presa per la mia risposta un po' diretta.

sinceramente non vedo l'incoerenza.

in questo blog compaiono mastrota, gadget di cattivo gusto, tv locali e attrici porno: mi sembra un segno di coerenza.

argomentiamo sui corpi (rifatti) di due soubrette di terz'ordine semplicemente per riderci su. con ironia, una punta di consapevole indignazione e, of course, senza alcuna innocenza.

se vuoi, mettiti pure in gioco tra queste pagine. a me fa piacere e non sono certo che non ne valga la pena.

grazie

Giuseppe ha detto...

a proposito di sanremo:
faccio sempre confusione.

la clerici... non era lei a vantarsi dell'urinoterapia? o la brigliadori?

uno scontro tra titani.

Anonimo ha detto...

Era la Brigliadori!

Kanchipuram sarees ha detto...

kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees
kanchipuram silk sarees