18 gennaio 2005

Zapping.




È notte fonda e non riesco a dormire.
Passo dal letto al divano. Credendo di trovare chissà cosa.

Zapping distratto tra Buffy e una televendita. Imparo che i vampiri devono essere cacciati e uccisi ad ogni costo, forse a colpi di idropulitrice. Annebbiato, vigile, esausto: e, confuso, mi rassegno ad un pellegrinaggio di immagini.

Off. Spento. Ronzio di frigorifero, gorgoglìo di tubature.
Ho quasi paura di tornare a letto.

Il mio prossimo zapping sarà tra i miei incubi ricorrenti: televendite di paure, ingialliti documentari di dubbi, repliche di incertezze.