28 dicembre 2009

Questa non è Los Angeles.


Infatti è Genova, il lungomare di Corso Italia, una sera di fine dicembre.
Nel pomeriggio ci sono quasi 16 gradi, lo Scirocco porta umidità e sale.
Qualcuno mi chiede ancora perché me ne sono andato. Sì, c'è ancora qualcuno che fa queste stupide domande. Quando ho voglia, gli rispondo che sì, è vero, me ne sono andato; ma che, tuttavia, io posso sempre tornare. Mentre chi è sempre rimasto, non può far altro che rimanere.

Etichette: ,

20 dicembre 2009

Tutorial di autodifesa dalle email di auguri.

Natale si avvicina impetuosamente, favorito anche dal clima decisamente appropriato, e con esso anche la solita, inevitabile, ipocrita fiumana di email di auguri, inviate in Ccn da colleghi, conoscenti, clienti e fornitori che credono così di aver compiuto un gesto sensibile e gradito.
Vediamo quindi come difenderci da questo attacco utilizzando il client di posta elettronica Microsoft Outlook 2003 in soli 10 comodi passi.. Con qualche variante, che vi troverete per i fatti vostri, gli stessi passi sono applicabili ad Outlook Express e versioni simili. O, almeno, credo.

1. Prima di tutto cliccate la voce Sterumenti --> Regole e Avvisi. Vi apparirà la seguente schermata; premete OK.



2. Selezionate la voce Crea nuova regola



3. Spuntate le voci presenti nell'elenco indicate nella parte inferiore della finestra.



4. Inserite le parole che volete filtrare. Qui ho suggerito "auguri, natale", ma "feste, felicità, presepe" ed altre keyword sono demandate alla vostra fantasia e misantropia.



5. Premete il taso aggiungi. Ripetete l'operazione per ciascuna delle regole create al passo 3.



6. Nella seguente schermata potete visualizzare le regole create.





7. Stabilite che fare delle email sottoposte alle regole create. Si può eliminare un messaggio o spostarlo in una cartella di vostro gradimento.




8. Stabilite qualche eccezione per evitare di cestinare almeno gli auguri del vostro amministratore delegato



9. Nella seguente schermata potete visualizzare le regole create e le eccezioni.



10. Premete il tasto OK.



Complimenti! Avete completato il tutorial e non riceverete più quelle stucchevoli, indesiderate, imbarazzanti email con destinatari in Ccn, auguri generici, disegnini di abeti addobbati, renne e babbonatale.

E' o non è un magnifico regalo di Natale?

E ora non vi aspetterete mica gli auguri, vero?

Etichette: ,

09 dicembre 2009

I was skiing and I found a baby mole in the snow.





No idea why this little baby was roaming in the snow tracks neither if it will survive: the air was freezing and the soil was convered with a thick layer of snow. Probaly got lost.
I tried to warm the little thing with my breath but then I had to give it back to mother nature. No way to carry the creature with me without hurting it (pocket? backpack? too dangerous).
Good luck you baby mole.

Etichette:

02 dicembre 2009

Facebook, privacy e distrazioni. (Ma il capo è sempre il capo!)

Questa mattina Facebook, che può vantare 350 milioni di utenti registrati, ha pubblicato, in varie lingue, una lettera aperta del proprio CEO Mark Zuckerberg riguardante alcuni cambiamenti che interesseranno il social network, tra cui l'eliminazione delle reti geografiche e alcune correzioni sui livello di riservatezza delle informazioni.
Ma guardate un po' come hanno storpiato il cognome del padrone di casa, almeno nella versione italiana:


Forse volevano italianizzarlo. Ma non si era detto di eliminare le reti geografiche?

Etichette: